Appalti e violazioni, ricadute su gara e contratto

La ragione per cui la disciplina sui contratti pubblici ha sempre dimostrato una forte sensibilità verso il tema della sicurezza del lavoro si fonda sull’esigenza di tutelare, in primis, altri interessi, tra tutti, la par condicio e la parità di trattamento tra gli operatori economici che concorrono alla gara. In effetti, nell’ambito degli appalti pubblici, partendo dal presupposto che la sicurezza sul lavoro rappresenta un costo per l’operatore economico, è evidente che si tratta di un profilo che, ove non venisse ritenuto rilevante nell’ambito delle gare pubbliche, potrebbe comportare dei vantaggi scorretti in favore delle imprese che non rispettano questi obblighi. Ma cosa comporta la violazione di queste norme?

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome