Borse in plastica: il punto della situazione

Tra le novità entrate in vigore dal 1° gennaio 2018, con il conseguente ben noto dibattito sui costi aggiuntivi per i consumatori, e la recente circolare del ministero dell’Ambiente 4 gennaio 2018 di chiarimenti, è opportuno analizzare lo stato dell’arte legislativo

Dal 1° gennaio 2018 sono entrate in vigore importanti modifiche in merito all’utilizzo di borse in plastica, che hanno generato un fervente dibattito tra gli operatori del settore e tra i consumatori. Le principali novità hanno riguardato il divieto:

  • di commercializzazione di determinate tipologie di borse;
  • di distribuzione a titolo gratuito delle borse delle quali è oggi consentito l’utilizzo.

Anche a seguito delle polemiche sorte, il ministero dell'Ambiente è intervenuto di recente con una circolare di chiarimenti 4 gennaio 2018.

È, pertanto, opportuno fare il punto della situazione legislativa, senza trascurare le questioni ancora aperte che, in assenza di un intervento chiarificatore, potrebbero determinare difficoltà applicative. Una su tutte, la possibilità, non ancora formalmente confermata, di consentire ai consumatori l’utilizzo di un imballaggio “proprio”, di cui si è già in possesso, in sostituzione delle borse di plastica a pagamento in materiale ultraleggero.

Clicca qui per leggere l'approfondimento (accesso riservato agli abbonati): https://www.ambientesicurezzaweb.it/borse-in-plastica-come-cambia-la-disciplina/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here