Cassa per i servizi energetici, approvato lo statuto ufficiale

L’articolo 1, comma 670, legge 28 dicembre 2015, n. 208 («Legge di stabilità 2016») ha previsto la trasformazione dell’ente pubblico non economico cassa conguaglio per il settore elettrico (Ccse) nella cassa per i servizi energetici (Csea). Con il decreto 1° giugno 2016, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 22 luglio 2016, n. 170, il ministero dell’Economia e delle finanze ne ha approvato definitivamente lo statuto, stabilendo, tra le varie misure, l’assunzione dei compiti di esazione, erogazione, controllo e amministrazione dei conti di gestione a copertura dei costi per attività di interesse generale, come decommissing nucleare, agevolazioni tariffarie e incentivi alle fonti rinnovabili.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente e Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente e Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here