Home Banca dati Banca dati ambiente e risorse

Banca dati ambiente e risorse

Molestie olfattive come reato: serve la perizia tecnica?

Il giudice può fondare il proprio convincimento anche su elementi probatori di diversa natura e, dunque, sulle dichiarazioni delle persone offese e del consulente di loro fiducia. Vediamo i quattro aspetti controversi della pronuncia

Disastro e inquinamento ambientale: confronto e applicabilità

In quale rapporto si pongono tra loro i delitti ambientali previsti dal codice penale alla luce della riforma del 2015? E quale è l’ambito di applicazione del cosiddetto reato di disastro innominato?

Inquinamento marino: le dotazioni di emergenza

Definite le attrezzature e le scorte che devono essere utilizzate in risposta a sversamenti di idrocarburi e che devono essere presenti in appositi depositi di terraferma, sugli impianti di perforazione, sulle piattaforme di produzione e sulle relative navi appoggio

Trattamenti fitosanitari: i criteri ambientali minimi per strade e ferrovie

Con il D.M. Ambiente 15 febbraio 2017 adottati i criteri ambientali minimi da inserire obbligatoriamente nei capitolati tecnici delle gare d'appalto che dovranno essere applicati sul 100% del valore a base d’asta

Elettrosmog, il rischio valutato e gestito

Anche gli uffici non sono esenti da questo tipo di inquinamento che va tenuto sotto controllo soprattutto in presenza di lavoratori con dispositivi medici impiantati attivi. Ecco fase per fase, una foto-storia su come procedere per garantire la prevenzione dei soggetti da tutelare maggiormente

Inquinamento ambientale: come si determina l’evento?

Alla luce delle prime indicazioni giurisprudenziali, sembra debba consistere in uno squilibrio funzionale o strutturale della matrice ambientale, che sia quantitativamente apprezzabile e connotato da incisività e rilevanza, a prescindere dalla eventuale reversibilità

Ambiente e sviluppo: i nuovi patti per il Sud

I provvedimenti, firmati dalla presidenza del Consiglio dei ministri, interessano le regioni Sicilia e Puglia e le città metropolitane di Napoli, Messina e Cagliari. Interventi su gestione rifiuti, depurazione acque, controllo alle emissioni in atmosfera, rischio dissesto idrogeologico e alluvioni e tutela del territorio

Campi elettromagnetici: più attenzione ai rilievi

Le sentenze della corte d’appello di Venezia nn. 2129 e 2495/2016 fissano principi fondamentali relativamente ai contenziosi in materia di emissioni da campi elettromagnetici, indicando l’approccio più congruo e rispettoso della normativa di settore per l’applicazione dei parametri obbligatori

Emergenze da polveri sottili: al via le risorse anti-smog

Stanziati 11.253.468,00 euro per gestire situazioni critiche caratterizzate dal superamento continuativo, per almeno 5 giorni consecutivi, nell’area di competenza, dei valori limite di qualità dell’aria del materiale particolato Pm10 (polveri sottili) attraverso l’incentivo a utilizzare il trasporto pubblico locale e la mobilità condivisa

Ambiente ed energia tra le informazioni non finanziarie obbligatorie

Il D.Lgs. n. 254/2016, in recepimento della direttiva 2014/95/UE, ha introdotto nuovi obblighi a carico di alcune imprese in materia di comunicazioni di carattere non finanziario. Tra le nuove informazioni da rendere vanno segnalate quelle in materia di ambiente ed energia che riguardano l’utilizzo di fonti rinnovabili e non,...

Odori: come monitorarli negli impianti industriali

Il piano di monitoraggio degli odori prevede una metodologia basata su un approccio integrato che permette una valutazione dell’impatto indotto sui ricettori sensibili. Preliminare all’esecuzione è la scelta degli strumenti di campionamento più adatti alla realtà da sottoporre all’analisi in funzione del tipo di sorgente emissiva e del processo...

Rischio idrogeologico: ripartite le risorse tra le regioni

Cuore del D.P.C.M. 5 dicembre 2016 è l'indicatore di riparto delle risorse finalizzate agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico che tiene conto della superficie territoriale e della popolazione residente di ciascuna regione, con l’aggiunta di un indicatore sintetico di rischio, calcolato sulla base dei dati relativi al rischio...
Cerca nella Banca Dati
Filtra per categoria:

I contenuti della Banca Dati di Ambiente&Sicurezza sono riservati agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente e Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere ai contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente e Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.

Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione della banca dati e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a

css.php