Fertilizzanti, normativa quadro a un punto di svolta

Negli ultimi anni, la Commissione europea ha avviato una procedura per la completa armonizzazione della normativa riguardante i fertilizzanti, poiché il regolamento CE 2003/2003, a oggi, riguarda solo i concimi minerali, e questo rende i singoli Stati Membri autonomi rispetto agli altri tipi di concime, determinando un impatto economico e sociale non vantaggioso a livello comunitario. La Commissione europea sta, quindi, predisponendo una nuova normativa quadro nella quale l’Italia rappresenta un modello di riferimento in quanto possiede la normativa sui fertilizzanti più completa e avanzata d’Europa. Obiettivi del nuovo regolamento saranno l’attuazione di procedure che permettano di armonizzare il mercato, diminuire e livellare i costi di produzione, ottimizzare un sistema di mutuo riconoscimento dei fertilizzanti e limitare gli adempimenti amministrativi da parte dei singoli stati membri. Gli allegati conterranno i requisiti essenziali delle materie prime che compongono i fertilizzanti, le procedure per la valutazione di conformità, i requisiti di etichettatura, le tolleranze, la presenza di rifiuti nei fertilizzanti, al fine di assicurare un processo di produzione a basso impatto ambientale e tutelare la salute dei lavoratori agricoli. La proposta ha anche la prerogativa di stimolare la ricerca al fine di trovare soluzioni innovative riguardo al recupero più efficace e più sicuro di risorse a partire dai rifiuti organici e inorganici e dalle acque reflue realizzando nuovi prodotti che rispondano sia alle esigenze del mercato, sia alle politiche di sicurezza e di protezione della salute dell’uomo (lavoratori e consumatori) e dell’ambiente.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here