Prestazione energetica degli edifici: il programma annuale del ministero

Il 30 novembre 2017 cade il termine entro il quale il ministero dello Sviluppo economico deve predisporre un programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli edifici della pubblica amministrazione centrale

Il 30 novembre 2017 cade il termine entro il quale il ministero dello Sviluppo economico di concerto con il ministero dell’Ambiente (sentito il ministero delle Infrastrutture e in collaborazione con l’Agenzia del demanio), deve predisporre un programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli edifici della pubblica amministrazione centrale coerente con la percentuale indicata all’art. 5, comma 1, D.Lgs. n. 102/2014 (3% annuo della superficie coperta utile climatizzata o, in alternativa, tale da comportare un risparmio energetico cumulato nel periodo 2014-2020 di almeno 0,04 Mtep).

Prestazione energetica degli edifici

Tutto ciò tenendo conto - nella redazione del programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli edifici - anche delle risultanze dell’inventario, predisposto in attuazione dell’art. 5, paragrafo 5, direttiva 2012/27/Ue, contenente informazioni sulle superfici e sui consumi energetici degli edifici della pubblica amministrazione centrale, dei dati sui consumi energetici rilevati nell’applicativo informatico IPer gestito dall’Agenzia del demanio, nonché delle risultanze delle diagnosi energetiche e delle ulteriori misure di cui al comma 10, medesimo art. 5 (ulteriori misure di valorizzazione del patrimonio immobiliare e di efficienza energetica).

Entro lo stesso termine - 30 novembre -  il medesimo dicastero dovrà anche promuovere le attività di informazione e di assistenza tecnica eventualmente necessarie alle pubbliche amministrazioni interessate, anche tramite propri enti e società collegate.

La successiva analoga scadenza cadrà il 30 novembre 2018

Sul tema dell'efficienza energetica degli edifici nella pubblica amministrazione centrale, leggi anche qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here