Relazione di riferimento: leggi il commento al nuovo decreto

Alcune specificazioni del nuovo decreto, che ha modificato l’Allegato A al D.M. n. 141/2016, suscitano dubbi di logicità e rischiano di determinare conseguenze non positive per gli operatori del settore

Con il recente D.M. 28 aprile 2017 il ministero dell’Ambiente ha modificato l’Allegato A al DM 141/2016, recante i criteri da tenere in considerazione nel determinare l’importo delle garanzie finanziarie collegate alla relazione di riferimento per gli impianti IPPC. Le variazioni, soprattutto quelle relative alla determinazione degli importi minimi, si caratterizzano per una minor gravosità a carico dei gestori. Alcune nuove specificazioni suscitano però dubbi di logicità e rischiano di determinare conseguenze non positive per gli operatori del settore

Leggi qui il commento integrale (accesso riservato agli abbonati): https://www.ambientesicurezzaweb.it/relazione-di-riferimento-garanzie-meno-gravose-per-gli-operatori/

Se non sei ancora abbonato clicca qui per scoprire la soluzione più adatta alle tue esigenze professionali: https://shop.newbusinessmedia.it/collections/riviste/products/ambiente-e-sicurezza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here