Rumore e vibrazioni degli aerei: la valutazione a bordo

Articolo tratto da Tecnologie&Soluzioni per l'ambiente e il lavoro sicuro n. 1/2013
La fonte del calcolo dei livelli di esposizione personali devono essere condotte con i lavoratori esposti nelle postazioni di lavoro, necessari per il calcolo del valore limite di esposizione giornaliero e del valore d'azione giornaliero, confrontandoli poi con i dati forniti dal datore di lavoro e dai lavoratori presenti alle misurazioni. il datore di lavoro deve valutare tutti i rischi derivanti da esposizione ad agenti fisici in modo da identificare e da adottare le opportune misure di prevenzione e protezione con particolare riferimento alle norme di buona tecnica e alle buone prassi. Anche nel settore del trasporto aereo, la valutazione dei rischi derivanti da esposizioni ad agenti fisici è programmata ed effettuata, con cadenza almeno quadriennale, da personale qualificato. È analizzata la metodologia adottata per valutare il livello di esposizione dei rischi rumore e vibrazioni del personale viaggiante a bordo degli aeromobili.

Allegati

Articolo_TSAL_1_2013.pdf
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here