Sviluppo della rete elettrica: la valutazione ambientale

Al via la consultazione pubblica nell'ambito della procedura di VAS sui piani di sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale 2013, 2014, 2015

Al via la consultazione pubblica nell'ambito della procedura di valutazione ambientale strategica (VAS) sui piani  di  sviluppo della  rete  elettrica  di  trasmissione nazionale 2013, 2014, 2015.

Lo rende noto un comunicato del ministero dello Sviluppo economico pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 settembre 2016, n. 208, riportato integralmente di seguito e scaricabile in formato pdf alla fine della pagina.

 

Comunicato del ministero dello Sviluppo economico


Avvio della consultazione pubblica nell'ambito della procedura di VAS

sui  «  Piani  di  sviluppo  della  rete  elettrica  di  trasmissione

nazionale 2013, 2014, 2015». (16A06567)


in Gazzetta Ufficiale del 6 settembre 2016, n. 208



    Il Ministero dello sviluppo economico, in qualita'  di  autorita'

procedente ai sensi del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152,


                            Premesso che:


      la societa' Terna - Rete Elettrica Nazionale S.p.A. (di seguito

Terna), con sede legale in Viale Egidio Galbani n. 70, 00156 Roma, in

qualita' di proponente, predispone annualmente il Piano  di  sviluppo

della rete elettrica di trasmissione nazionale (di seguito  PdS),  in

base a quanto previsto  dal  Decreto  del  Ministro  delle  attivita'

produttive 20 aprile 2005, relativo alla concessione  a  Terna  delle

attivita' di trasmissione e  dispacciamento  dell'energia  elettrica,

modificato ed aggiornato con  decreto  del  Ministro  dello  sviluppo

economico 15 dicembre 2010;

      il  PdS  contiene  gli  interventi  sulla  rete  elettrica   di

trasmissione nazionale  in  programma,  finalizzati  a  garantire  la

sicurezza, l'affidabilita' e la copertura  del  fabbisogno  elettrico

nazionale;

      il provvedimento di approvazione del suddetto Piano puo' essere

adottato, dallo  scrivente  Ministero,  soltanto  previo  svolgimento

della valutazione ambientale strategica (VAS) del Piano stesso;

      Terna, con note prot.  TE/P20130000574  del  30  gennaio  2013,

prot. TE/P20140000544 del 31 gennaio 2014 e prot. TE/P20150000473 del

30 gennaio 2015, ha trasmesso  a  questo  Ministero  i  PdS  relativi

rispettivamente agli anni 2013, 2014 e 2015;

      il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e  del

mare,  in  qualita'  di  autorita'   competente,   con   nota   prot.

DVA-2015-0013774 del 22 maggio 2015, in  considerazione  della  lunga

tempistica della procedura di VAS del PdS 2012, che ha comportato che

i successivi PdS siano rimasti in sospeso in attesa della conclusione

dell'iter valutativo del predetto,  ha  proposto  di  effettuare  una

procedura di VAS comprensiva di tutte le tre  annualita'  in  sospeso

(2013-2014-2015);

      questo Ministero, con nota prot. 0016104 del 15 luglio 2015, ha

espresso parere favorevole alla proposta di cui al punto  precedente,

purche' i passaggi procedurali  e  segnatamente  i  pareri  motivati,

siano riconducibili ai singoli piani;

      la procedura di VAS dei PdS 2013-2014-2015 e' stata avviata  in

data 10 dicembre 2015 (nota prot.  TE/P2015-0006312),  ad  opera  del

proponente, con la trasmissione del Rapporto Preliminare relativo  ai

medesimi  Piani  all'autorita'  competente  e  agli  altri   soggetti

competenti in materia ambientale, ai sensi dell'art. 13  del  decreto

legislativo 3 aprile 2006, n. 152;

      la societa' Terna,  con  nota  prot.  TE/P2016-0002823  del  18

maggio 2016,  ha  trasmesso  all'autorita'  competente  la  Relazione

integrativa al Rapporto preliminare di cui al punto precedente, volta

a fornire ulteriori elementi in merito al monitoraggio VAS  sui  PdS,

come richiesto nella riunione del 14 aprile 2016;

      l'autorita' competente,  con  messaggio  di  posta  elettronica

certificata del 10 giugno 2016, ha trasmesso ai  soggetti  competenti

in  materia  ambientale  la   Relazione   integrativa   al   Rapporto

Preliminare dei PdS 2013-2014-2015, indicando un ulteriore periodo di

consultazione di  30  giorni  a  partire  dalla  data  di  invio  del

messaggio stesso;

      il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e  del

mare ha trasmesso, con nota  prot.  DVA-2016-0021175  del  22  agosto

2016, il parere n. 2139 del 2 agosto 2016 della  Commissione  tecnica

di  verifica  dell'impatto  ambientale -  VIA  e  VAS  relativo  alla

consultazione  sul  Rapporto  preliminare  2013-2014-2015   e   sulla

successiva Relazione integrativa del medesimo Rapporto preliminare;

      la societa' Terna, ai sensi del decreto legislativo n. 152/2006

e  successive  modifiche  ed   integrazioni,   contestualmente   alla

pubblicazione del presente avviso trasmette, ai  sensi  dell'art.  13

del medesimo decreto, al Ministero dell'ambiente e della  tutela  del

territorio e del mare - Direzione generale per le  valutazioni  e  le

autorizzazioni  ambientali,  alla  Commissione  tecnica  di  verifica

dell'impatto ambientale - Sezione VAS, al Ministero dei beni e  delle

attivita'  culturali  e  del  turismo  -   Direzione   generale   per

l'archeologia, le belle arti e il paesaggio, e,  per  conoscenza,  al

Ministero dello  sviluppo  economico  -  Direzione  generale  per  il

mercato elettrico,  le  rinnovabili  e  l'efficienza  energetica,  il

nucleare, la proposta dei «Piani di sviluppo della Rete elettrica  di

Trasmissione  nazionale  2013-2014-2015»  comprendente  il   Rapporto

ambientale e una Sintesi non tecnica dello stesso,

    Comunica che:

      ai  fini  dell'avvio  della  «consultazione»   prevista   dagli

articoli 13, comma 5, e 14 del  decreto  legislativo  n.  152/2006  e

successive modifiche ed integrazioni:

        copia dei Piani  di  Sviluppo  2013-2014-2015,  del  Rapporto

ambientale e della Sintesi  non  tecnica  e'  trasmessa  ai  soggetti

competenti   in   materia   ambientale   individuati   dall'autorita'

competente.

    La  stessa  documentazione  e'   depositata   per   la   pubblica

consultazione presso:

      autorita' competente: Ministero dell'ambiente  e  della  tutela

del territorio e del mare - Direzione generale per le  valutazioni  e

autorizzazioni ambientali, Via Cristoforo Colombo n. 44 - 00147 Roma;

      autorita' procedente:  Ministero  dello  sviluppo  economico  -

Direzione  generale  per  il  mercato  elettrico,  le  rinnovabili  e

l'efficienza energetica, il nucleare, Via Molise n. 2 - 00187 Roma;

    i seguenti uffici regionali:

      Regione Abruzzo - Dipartimento  opere  pubbliche,  governo  del

territorio e politiche ambientali. Servizio valutazione ambientale  -

Via Salaria Antica Est n. 27F - 67100 L'Aquila;

      Regione Basilicata - Dipartimento ambiente  ed  energia  -  Via

Vincenzo Verrastro n. 5 - 85100 Potenza;

      Regione  Calabria  -  Dipartimento  politiche  dell'ambiente  -

Cittadella Regionale Loc. Germaneto - 88100 Catanzaro;

      Regione Campania - Dipartimento per  la  salute  e  le  risorse

naturali. Direzione generale per l'ambiente  e  l'ecosistema.  Unita'

operativa dirigenziale valutazioni ambientali - Via A. De Gasperi  n.

28 - 80133 Napoli;

      Regione Emilia-Romagna - Direzione  generale  ambiente,  difesa

del suolo e della costa. Servizio valutazione  impatto  e  promozione

sostenibilita' ambientale - viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna;

      Regione Autonoma Friuli Venezia  Giulia  -  Direzione  centrale

ambiente ed energia. Servizio valutazioni ambientali- Via  Giulia  n.

75/1 - 34126 Trieste;

      Regione Lazio - Direzione regionale territorio,  urbanistica  e

mobilita'.   Area   autorizzazioni   paesaggistiche   e   valutazione

ambientale strategica - Via del Giorgione n. 129 - 00147 Roma;

      Regione Liguria - Dipartimento territorio - Ufficio valutazione

di impatto ambientale - Via D'Annunzio n. 111 - 16121 Genova;

      Regione Lombardia - Direzione generale territorio urbanistica e

difesa del suolo - Unita' organizzativa strumenti per il governo  del

territorio - Struttura  fondamenti,  strategie  per  il  governo  del

territorio e VAS - Piazza Citta' di Lombardia - 20124 Milano;

      Regione Marche - Servizio infrastrutture, trasporti ed energia.

Valutazioni ed autorizzazioni ambientali - Via Tiziano n. 44 -  60125

Ancona;

      Regione Molise - Autorita' ambientale regionale -  Via  Nazario

Sauro n. 5 - 86100 Campobasso;

      Regione Piemonte - Direzione ambiente,  governo  e  tutela  del

territorio. Settore valutazioni ambientali e  procedure  integrate  -

C.so Bolzano n. 44 - 10121 Torino;

      Regione Puglia - Dipartimento mobilita', qualita' urbana, opere

pubbliche, ecologia e paesaggio. Sezione autorizzazioni ambientali  -

Via delle Magnolie n. 6/8 - Zona Ind. 70026 Modugno (Bari);

      Regione   Sardegna   -   Direzione   generale   della    difesa

dell'ambiente. Servizio valutazioni ambientali - Via  Roma  n.  80  -

09123 Cagliari;

      Regione Siciliana -  Assessorato  regionale  del  territorio  e

dell'ambiente - Dipartimento ambiente - Valutazioni ambientali -  Via

Ugo La Malfa n. 169 - 90146 Palermo;

      Regione Toscana - Direzione ambiente ed energia - Settore  VIA,

VAS - Piazza dell'Unita' Italiana n. 1 - 50123 Firenze;

      Regione Umbria -  Direzione  regionale  agricoltura,  ambiente,

energia, cultura, beni culturali e spettacolo.  Servizio  valutazioni

ambientali, sviluppo e sostenibilita' ambientale - Piazza  Partigiani

n. 1 - 06121 Perugia;

      Regione Autonoma  Valle  d'Aosta  -  Assessorato  territorio  e

ambiente. Dipartimento territorio e ambiente - Valutazione ambientale

e tutela qualita' ambientali - localita' Grand Chemin, n. 34 -  11020

Saint-Christophe (AO);

      Regione  del  Veneto   -   Dipartimento   territorio.   Sezione

coordinamento commissioni VAS, VINCA, NUV - Via Cesco Baseggio n. 5 -

30174 Mestre;

      Provincia  Autonoma  Bolzano  -   Dipartimento   sviluppo   del

territorio, ambiente ed  energia.  Servizio  valutazione  di  impatto

ambientale strategica (VAS) - Ufficio valutazione impatto  ambientale

- Via Amba Alagi n. 35 - 39100 Bolzano;

      Provincia  Autonoma  di  Trento  -   Dipartimento   territorio,

agricoltura,  ambiente  e  foreste  -   Servizio   autorizzazioni   e

valutazioni ambientali - Via Mantova n. 16 - 38122 Trento;

    i seguenti uffici di Presidenza delle  province  territorialmente

interessate dai Piani:

      Provincia di Asti - Piazza Vittorio Alfieri n. 33 - 14100 Asti;

      Provincia  di  Avellino  -  Piazza  Liberta'  n.   1   (Palazzo

Caracciolo) - 83100 Avellino;

      Provincia di Bergamo - Via T. Tasso n. 8 - 24100 Bergamo;

      Provincia di Brindisi - Via De Leo n. 3 - 72100 Brindisi;

      Provincia di Cagliari - V.le Ciusa n. 21 - 09131 Cagliari;

      Provincia di Caserta - Corso Trieste n. 133 - 81100 Caserta;

      Citta' Metropolitana di Catania - Via Nuovaluce n. 67  -  95030

Tremestieri Etneo (CT);

      Provincia di Cuneo - Corso Nizza n. 21 - 12100 Cuneo;

      Libero Consorzio Comunale di Enna - Piazza  Garibaldi  n.  2  -

94100 Enna;

      Provincia di Forli' - Cesena - Piazza Giovan Battista  Morgagni

n. 9 - 47121 Forli';

      Provincia di Grosseto - Piazza Dante Alighieri n.  35  -  58100

Grosseto;

      Provincia di Lecco - Piazza Lega Lombarda n. 4 - 23900 Lecco;

      Provincia di Livorno -  Piazza  del  Municipio  n.  4  -  57100

Livorno;

      Citta' Metropolitana di Messina - Palazzo  dei  Leoni  -  Corso

Cavour n. 86 - 98122 Messina;

      Citta' Metropolitana di Milano  -  Via  Vivaio  n.  1  -  20122

Milano;

      Citta' Metropolitana di Palermo - Via Maqueda n.  100  -  90134

Palermo;

      Provincia di Pavia - Piazza Italia n. 2 - 27100 Pavia;

      Provincia di Pesaro e Urbino -  Viale  Gramsci  n.  4  -  61121

Pesaro;

      Provincia di Ravenna - Piazza Caduti per la  Liberta'  n.  2  -

48121 Ravenna;

      Provincia di Rimini - Corso d'Augusto n. 231 - 47921 Rimini;

      Citta' Metropolitana di Roma Capitale - Via Quattro Novembre n.

119 A - 00187 Roma;

      Provincia di Siena - Piazza Duomo n. 9, 53100 Siena;

      Provincia di Sondrio - Corso XXV Aprile n. 22 - 23100 Sondrio;

      Provincia di Teramo - Via G. Milli n. 2 - 64100 Teramo;

      Citta' Metropolitana di Torino - Via Maria  Vittoria  n.  12  -

10123 Torino;

      Provincia  di  Udine  -  Palazzo  Antonini-Belgrado  -   Piazza

Patriarcato n. 3 - 33100 Udine;

      Provincia di Varese - Piazza Liberta' n. 1 - 21100 Varese;

      Provincia di Vercelli  -  Via  San  Cristoforo  n.  7  -  13100

Vercelli;

      Provincia di Verona - Via S. Maria Antica n. 1 - 37121 Verona;

      Provincia di Vicenza - Contra' Gazzolle n. 1 - 36100 Vicenza;

      Provincia di Viterbo - Via Saffi, 49 - 01100 Viterbo.

    La documentazione depositata e',  inoltre,  pubblicata  sul  sito

informatico del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio

e del mare www.va.minambiente.it, sul sito del Ministero dei  beni  e

delle attivita' culturali e  del  turismo  www.beniculturali.it,  sul

sito      del      Ministero      dello      sviluppo       economico

www.sviluppoeconomico.gov.it,  nonche'  sul   sito   web   di   Terna

www.terna.it.

    Ai sensi dell'art. 14  del  decreto  legislativo  n.  152/2006  e

successive  modifiche  ed  integrazioni,  entro  il  termine  di   60

(sessanta) giorni dalla data di pubblicazione  del  presente  avviso,

chiunque puo' prendere visione di tale  documentazione  e  presentare

proprie  osservazioni  in  forma  scritta,  anche  fornendo  nuovi  o

ulteriori elementi conoscitivi e valutativi a:

      Ministero dell'ambiente e della tutela  del  territorio  e  del

mare - Direzione generale per  le  valutazioni  e  le  autorizzazioni

ambientali, dgsalvaguardia.ambientale@pec.minambiente.it;

      Ministero dei beni e delle attivita' culturali e del turismo  -

Direzione generale per l'archeologia, le belle arti e  il  paesaggio,

mbac-dg-abap.servizio5@mailcert.beniculturali.it;

      Commissione  tecnica  di  verifica  dell'impatto  ambientale  -

Sezione VAS, ctva@pec.minambiente.it;

      Ministero dello sviluppo economico - Direzione generale per  il

mercato elettrico,  le  rinnovabili  e  l'efficienza  energetica,  il

nucleare, dgmereen.div04@pec.mise.gov.it;

      Terna  Rete  Elettrica  Nazionale  S.p.A.,   Direzione   affari

istituzionali                    e                    autorizzazioni,

svr.autorizzazionieconcertazione@pec.terna.it

Allegati

Comunicato

LASCIA UN COMMENTO