Rifiuti da pile e accumulatori: la disciplina per il riciclaggio

Necessari efficaci sistemi di raccolta e riciclaggio che possono consentire un’alta percentuale di recupero di materie prime seconde a tutto vantaggio dell’intera filiera che va dal produttore al consumatore finale

Il mercato globale delle batterie, se da un lato è contraddistinto da volumi decisamente rilevati (50 miliardi di dollari, di cui circa 5,5 miliardi per le batterie ricaricabili o secondarie), dall'altro necessita di efficaci sistemi di raccolta e riciclaggio che possono consentire un'alta percentuale di recupero di materie prime seconde a tutto vantaggio dell'intera filiera che va dal produttore al consumatore finale, vista anche la presenza di metalli rari, molti dei quali sono essenziali per molte industrie hi-tech e della green economy. È, quindi, essenziale aumentare molto le percentuali di riciclo, come peraltro previsto dalla direttiva europea 2006/66/CE, recepita in Italia dal D.Lgs. n. 188/2008 e dal regolamento della Commissione europea n. 493/2012/CE.

Allegati

Articolo_AS_21_2012_ambiente.pdf
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here