Home Banca dati Banca dati rifiuti e bonifiche

Banca dati rifiuti e bonifiche

Dubbi&Chiarimenti – Rifiuti: la documentazione per gli adempimenti

1. Il produttore risponde di ogni errore e/o inesattezza nella compilazione del formulario di identificazione del rifiuto (Fir)? 2. È sempre necessaria l’attestazione di avvenuto smaltimento? 3. Tenuta registro di carico e scarico: quali sono i criteri da seguire per il calcolo dei dipendenti dei produttori iniziali di rifiuti...

Le matrici materiali di riporto: obblighi e procedure

L’esecuzione di opere e le relative attività di escavo devono fare spesso i conti con la presenza di riporti nel terreno. Gli operatori, al fine di evitare possibili contestazioni, devono districarsi tra una normativa alquanto complessa e conoscere le corrette modalità di gestione di questi materiali

La classificazione dei rifiuti: gli otto punti fondamentali

Gli accorgimenti necessari da seguire per evitare errori e le sanzioni che ne conseguono

End of waste di carta e cartone: pubblicate le regole

Dopo Css, conglomerato bituminoso, Pap e Pfu, il D.M. n. 188/2020 rappresenta il quinto regolamento per definire i criteri per far cessare la qualifica di rifiuto a questi materiali ai fini del recupero nell’ottica dell’economia circolare

Mud 2021: tutte le novità e le istruzioni per la compilazione

Comunicazione per comunicazione, tutte le indicazioni sui soggetti obbligati e sulle modalità di trasmissione secondo quanto indicato nel D.P.C.M. 23 dicembre 2020. Non mancano i richiami alle esenzioni e alle sanzioni. Termine per la presentazione è prorogato al 16 giugno 2021.

Dubbi&Chiarimenti – La gestione dei sottoprodotti

1. Cosa deve intendersi per “processo di produzione” ai sensi dell’art. 184-bis, D.Lgs. n. 152/2006? 2. Fin da quando deve sussistere la certezza del riutilizzo affinché il residuo possa considerarsi sottoprodotto? 3. Può dirsi sussista un regime particolare (di maggior favore) per alcune tipologie di residui in qualità di...

Deposito temporaneo di rifiuti: i punti indispensabili per l’allestimento a regola d’arte

La disciplina ammette esenzioni, ma anche profili sanzionabili

La gestione dei sedimenti dragati: obblighi e procedure

La disciplina sull’utilizzo dei sedimenti provenienti da aree marine, lacustre e fluviali, essendo contenuta in diverse fonti normative e regolamentari emanate a distanza di anni l’una dall’altra, risulta articolata e a tratti complessa sia per gli operatori sia per le autorità di controllo

La bonifica dei siti contaminati e il risarcimento del danno all’ambiente

Analisi del quadro legislativo alla luce dei più recenti orientamenti giurisprudenziali

La disciplina dei rifiuti e la gestione di Trs, riporti, sedimenti e fanghi

Un'analisi del quadro legislativo aggiornata con le ultime pronunce giurisprudenziali

Discariche di rifiuti: come cambiano le norme per l’amianto

Il D.Lgs. n. 121/2020 ha aggiornato il decreto legislativo n. 36/2003, che, pertanto, ora rappresenta il riferimento normativo onnicomprensivo in materia, unitamente al decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio 29 luglio 2004, n. 248. Non mancano le novità

Le responsabilità del produttore del rifiuto: le otto cose da sapere

Gli accorgimenti necessari da seguire per evitare responsabilità derivanti dal fatto illecito altrui nella gestione

Cerca nella Banca Dati
Filtra per categoria:

I contenuti della Banca Dati di Ambiente&Sicurezza sono riservati agli abbonati alla rivista.

Abbonati Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere ai contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.

Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione della banca dati e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a

css.php