Home Banca dati Banca dati ambiente e risorse

Banca dati ambiente e risorse

Ambiente: le prossime modifiche in gestazione

Non è possibile certamente aspettarsi che le variazioni al testo unico si siano esaurite. Sullo sfondo la sfida dell'economia circolare

Le sanzioni ambientali tra il testo unico e la legge n. 68/2015 sui nuovi delitti

Sin dall’origine della normativa ambientale di settore, le sanzioni penali sono state utilizzate dal legislatore come il principale strumento di contrasto verso gli illeciti ambientali

Emissioni in atmosfera: tipologia, autorizzazioni e criteri per la misurazione

Va sempre distinta, a livello tanto europeo quanto nazionale, la disciplina relativa alla qualità dell’aria ambiente da quella relativa alle emissioni industriali

Procedimenti di bonifica e di riparazione del danno ambientale

Dall'art. 18, legge n. 349/1986 fino al D.Lgs. n. 152/2006 ripercorriamo l'evoluzione del corpus legislativo di pari passo con quello giurisprudenziale

Rifiuti e terre e rocce da scavo: analisi della disciplina

Sottoprodotto, end of waste, discariche e inceneritori, autorizzazioni e iscrizioni ordinarie e semplificate, responsabilità di produttori e detentori sono solo alcuni degli aspetti analizzati

La gestione delle acque tra principi di tutela e servizio idrico

Tutto quello che è necessario sapere dal punto di vista legislativo e amministrativo, anche alla luce della giurisprudenza consolidata e recente

I procedimenti di Aia, Via e Vas: profili giuridici e operativi

Un'analisi a tutto tondo su questi tre istituti di derivazione europea, tradotti, ormai da diversi anni, nell’ordinamento nazionale con il D.Lgs. n. 152/2006

Il testo unico ambientale dal 2006 al 2018

Un utile riepilogo dell'evoluzione del panorama legislativo ambientale italiano dalla legge Merli del 1976 fino al testo unico ambientale e relative modifiche

Modelli organizzativi 231 verso un futuro incerto?

Il rischio che si annida nell'attuale disegno di riforma è lo snaturamento del senso e dello "spirito" del mog

Inquinamento storico: le conseguenze non esaurite

L’entrata in vigore dei delitti di inquinamento ambientale e di omessa bonifica pone il problema della loro eventuale contestazione ai fenomeni antecedenti alla previsione di queste tipologie di reati, ma caratterizzati da un’evoluzione dannosa in itinere

Fanghi e “decreto Genova”: traguardo o (falsa) partenza?

Fermo il chiarimento circa l'esclusiva disciplina applicabile, la soluzione individuata, tuttavia, non può dirsi risolutiva poiché non affronta la vera questione inerente l'attualità o meno della disciplina rispetto allo sviluppo scientifico odierno ma affronta esclusivamente una delle problematiche giuridiche esaminate dalla magistratura, al fine di superarne la soluzione offerta

Reati ambientali a evento differito: interviene la Cassazione

Quale legge applicare se l’evento che costituisce il reato (il disastro ambientale; la morte) interviene in un tempo successivo alla condotta contestata?

Cerca nella Banca Dati
Filtra per categoria:

I contenuti della Banca Dati di Ambiente&Sicurezza sono riservati agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere ai contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.

Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione della banca dati e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a

css.php