Home Banca dati Banca dati ambiente e risorse

Banca dati ambiente e risorse

Appalti verdi: completati i cam per l’illuminazione pubblica

Con il D.M. Ambiente 28 marzo 2018 è stato completato il quadro delle previsioni normative per gli appalti verdi in un settore con forti potenzialità economiche legate al rinnovo dei vecchi impianti

Prodotti sanitari assorbenti: l’approccio del ciclo di vita

Lo scopo è quello di suggerire alle stazioni appaltanti alcune utili indicazioni per l’attuazione della legislazione nonché l’utilizzo di criteri di valutazione per la scelta della migliore fornitura sia sotto il profilo dei costi che da quello degli impatti ambientali

La confisca per equivalente nei reati ambientali

Nella recente sentenza della Cassazione n. 6742/2018 alcuni aspetti sull'applicazione al sistema delineato dal D.Lgs. n. 231/2001 con particolare riferimento alla responsabilità amministrativa degli enti

Acque reflue industriali: novità sul reato di scarico

Nel caso al centro della pronuncia della suprema Corte era stato accertato il superamento, con riferimento ai valori di cui alla tabella 3, dell’allegato 5 alla parte III, D.Lgs. n. 152/2006, del parametro “zinco”, risultato pari a 0,65+/- 0,02 rispetto al valore di 0,5 mg/l

L’ambiente nei patti territoriali per il centro-nord

Destinatarie due regioni (Lazio e Lombardia) e quattro città metropolitane (Firenze, Genova, Milano e Venezia). Bonifiche, rischio idrogeologico e piani di mobilità tra le azioni finanziate

Protezione civile: al via la nuova legge quadro

Il decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1 definisce in dettaglio le competenze delle varie amministrazioni, centrali e territoriali, appartenenti al servizio nazionale

Reati ambientali e D.Lgs. n. 231/2001: la responsabilità degli enti

Il meccanismo estintivo di cui agli artt. 318-bis e seguenti, D.Lgs. n. 152/2006, previsto per tutte le contravvenzioni che non abbiano cagionato il danno o pericolo di danno ambientale non trova coordinamento con la disciplina sulla responsabilità degli enti

Aia: annullato il decreto sulla relazione di riferimento

Colpo di spugna del Tar Lazio con la sentenza 20 novembre 2017, n. 11452, che ha decretato l’illegittimità del D.M. n. 272/2014, per l’inosservanza di alcuni punti procedurali dell’iter di approvazione e dell’obbligo della pubblicazione integrale sulla Gazzetta ufficiale

Relazione di riferimento: annullato il D.M. n. 272/2014 sulla compilazione

Autorizzazione integrata ambientale – Relazione di riferimento – D.M. n. 272/2014 – Illegittimità

Su ambiente e clima conoscenze più condivise

Tra i settori tematici rifiuti, natura, biodiversità, acqua, energia, suolo e uso efficiente delle risorse. Scopo ultimo migliorare l’efficacia dell’utilizzo dei finanziamenti pubblici e aumentarne l’impatto

La modifica sostanziale e non in materia di Aia e la variazione delle materie prime

Variazione materie prime – Diffida – Autorizzazione integrata ambientale – Modifica – Comunicazione – Effetti negativi e significativi sull’ambiente

Cerca nella Banca Dati
Filtra per categoria:

I contenuti della Banca Dati di Ambiente&Sicurezza sono riservati agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere ai contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.

Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione della banca dati e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a

css.php