Appalti: ambiente e sicurezza tra i criteri di verifica dei progetti

Le stazioni pubbliche, prima di rilasciare la validazione preliminare all’assegnazione degli appalti, devono effettuare una serie di accertamenti che includono elementi legati all’ambiente, all’anticendio, all’igiene, alla salute e alla sicurezza sul lavoro. I principali riferimenti sono il nuovo codice appalti (D.Lgs. n. 50/2016) e la norma Uni Cei En Iso/Iec 17020:2012 17020:2012, ma non mancano documenti integrativi a cura di Accredia e dell'international laboratory accreditation cooperation (Ilca).

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome