Acque: nuove funzioni per l’AEEG nei servizi idrici

Tra le finalità la definizione di un sistema tariffario equo, certo, trasparente e non discriminatorio

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 luglio 2012, reca «Individuazione delle funzioni dell'Autorità per l'energia  elettrica ed il gas attinenti alla regolazione e al controllo dei servizi idrici, ai sensi dell'articolo 21, comma 19 del decreto-legge del 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214». La regolazione del servizio idrico integrato, ovvero di ciascuno dei singoli servizi che lo compongono, persegue le seguenti finalità:
- garanzia della diffusione, fruibilità e qualità del servizio all'utenza in modo omogeneo sull'intero territorio nazionale;
- definizione di un sistema tariffario equo, certo, trasparente, non discriminatorio;
- tutela dei diritti e degli interessi degli utenti;
- gestione dei servizi idrici in condizioni di efficienza e di equilibrio economico e finanziario;
- attuazione dei principi comunitari (in Gazzetta Ufficiale del 3 ottobre 2012, n.231).

Allegati

Testo_DPCM_20_07_2012.pdf
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here