Ambiente: più controlli sul commercio di legname

Attuati i regolamenti CE sulle importazioni nella Comunità europeae sulla lotta al taglio illecito

Con il decreto legislativo 30 ottobre 2014, n. 178 (in Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre 2014, n. 286), è stata attuata la disciplina operativa per la lotta al commercio illegale di legno ex-regolamenti 2173/2005/Ce e 995/2010/Ue, rispettivamente noti con come FLEGT (Forest Law Enforcement, governance and trade) ed EUTR (European Union Timber Regulation).

In particolare, il primo istituisce un sistema di licenze per le importazioni di legname nell'Unione europea ed è attuato con regolamento 1024/2008/Ce; il secondo, diretto a operatori e commercianti che trattano legno e derivati provenienti sia da paesi Ue sia extra-Ue, contiene misure per contrastare il commercio di legname e di prodotti del legno tagliati illegalmente attraverso obblighi e divieti.

Il nuovo provvedimento legislativo attua una disciplina molto complessa e onerosa - che in realtà "vincola" gli Stati membri già dal 3 marzo 2013 - e contiene disposizioni su regime sanzionatorio, individuazione degli operatori tramite apposito registro e formazione dei controllori.

Sul tema sarà pubblicato un approfondimento sul prossimo numero di Ambiente&Sicurezza.

Allegati

Testo_DLgs_178
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here