Analisi INAIL sugli infortuni: casi mortali al minimo storico

Articolo tratto da A&S n. 15/2014
Nel 2013 è confermata la tendenza decrescente degli infortuni sul lavoro già registrata nel 2012. Infatti, le denunce per infortunio sul lavoro hanno registrato -7% rispetto all'anno precedente con una contrazione di circa 50mila denunce, che arriva a -21% se confrontato con il dato del 2009. Invece, gli infortuni riconosciuti sono diminuiti del 9,4%, passando dagli oltre 500mila del 2012 ai circa 457mila del 2013. È questo il mondo del lavoro che emerge dalla “Relazione INAIL 2013”, presentata alla Camera dei deputati. L'Istituto ha messo in atto una strategia di ridefinizione delle proprie politiche di intervento in campo assicurativo e prevenzionale sulla base dei limiti imposti dalla legge di stabilità, dei nuovi confini dettati dalla UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro e del processo di riorganizzazione interna dove la ricerca è diventata asse strategico. In questo nuovo quadro i risultati sul fronte infortunistico sono incoraggianti.

Allegati

Articolo_sic_AS_15.pdf
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here