Controlli acque, consumo e radioattività: tutte le novità

Controlli acque: il decreto legislativo 15 febbraio 2016, n. 28, che recepisce la direttiva 2013/51/Euratom, e introduce una disciplina specifica per la tutela della salute in relazione alle sostanze radioattive presenti nelle acque destinate al consumo umano, basata sul monitoraggio dei parametri indicatori e dei valori di parametro attraverso un sistema di controlli esterni, eseguiti dall’autorità, e interni, eseguiti dal gestore. Risulta centrale, per il controllo di queste sostanze, il monitoraggio della concentrazione di attività di radon, della concentrazione di attività di trizio, della dose indicativa. Il provvedimento, che è entrato in vigore dal 22 marzo, riguarda i gestori del servizio idrico integrato, i fornitori a terzi di acqua destinata al consumo umano e le imprese alimentari.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here