Gestione del rischio a garanzia delle aziende (Uni Iso 31000)

Gestione del rischio: sebbene sia diffusa la consapevolezza del fatto che le organizzazioni per affrontare il mercato debbano necessariamente gestire tutti i rischi presenti nelle proprie attività, è possibile affermare che in molti casi i processi adottati risultano essere poco efficienti e non coerenti con l’organizzazione stessa. In effetti, si tratta di carenze che, in passato, potevano essere nascoste da fatturati e margini accettabili, dovuti soprattutto al buon andamento del mercato. Oggi, invece, le debolezze strutturali e le criticità gestionali non sono più accettabili e, di conseguenza, è sempre più sentita l’esigenza per le aziende di dotarsi di un’organizzazione strutturata, in grado di consentire l’attuazione della tutela della sicurezza del lavoro, del rispetto dell’ambiente, della sicurezza delle informazioni, della corretta gestione finanziaria e di ogni altro aspetto cautelativo, che le leggi e i regolamenti richiedono di attivare. Per un'efficace gestione del rischio, utile analizzare e conoscere la noma Uni iso 31000

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here