Lo stato dell’ambiente in Italia: l’annuario ISPRA 2014-15

Clima, biodiversità, qualità delle acque interne, mare e ambiente costiero, suolo, pericolosità di origine naturale, pericolosità di origine antropogenica, radiazioni non ionizzanti, rifiuti. Questa la selezione di temi oggetto di analisi da parte di ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) nell’ambito della tredicesima edizione dell’Annuario dei dati ambientali, realizzato ai sensi della legge n. 135/ 2012, e in linea con gli indirizzi e gli obiettivi segnalati nel VII Programma d’azione europeo per l’ambiente dell’UE, oltre alla recente direttiva ministeriale 8 maggio 2015, prot. n. 0009246/GAB. Dall’esame dei dati emerge un quadro ambientale italiano a luci e ombre.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here