Piccole-medie imprese: le procedure per la valutazione del rischio

Articolo pubblicato su Ambiente&Sicurezza n. 1/2013

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha risposto, con l'interpello n. 7/2012, al quesito posto dalla Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa. La CNA ha chiesto alla Commissione per gli interpelli se le aziende fino a 10 lavoratori possono predisporre il documento di valutazione dei rischi applicando integralmente l'art. 28, D.Lgs. n. 81/2008, senza utilizzare le procedure standardizzate di valutazione dei rischi.

Allegati

Articolo_Sicurezza_AS_1_2013.pdf
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here