Prima cessione degli imballaggi: autonomia o adesione al CONAI?

Sebbene il D.Lgs. n. 152/2006 preveda la possibilità, per i produttori e gli utilizzatori di imballaggi, di ricorrere a una forma di gestione autonoma degli stessi, è ancora netta l’adesione al Consorzio Nazionale obbligatorio (CONAI), tanto da indurre l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, su segnalazione di una azienda, ad avviare un’istruttoria per presunto abuso di posizione dominante. Particolari perplessità solleva il fatto che l’assoggettamento al contributo CONAI (CAC) debba essere effettuato all’atto della prima cessione sul territorio nazionale dell’imballaggio, che può riguardare la vendita sia all’utilizzatore finale sia a un commerciante che a un distributore, modalità questa che appare incoerente con la definizione di imballaggio di cui al D.Lgs. n. 152/2006, e ai criteri interpretativi di fonte comunitaria. Appare, pertanto, necessario un chiarimento sul tema.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here