Prodotti chimici: regole e procedure da adottare per import-export

A partire dal 1° dicembre 2014 sono state applicate le novità previste dal regolamento n. 1078/2014/UE, provvedimento che ha integrato e modificato gli elenchi delle sostanze chimiche pericolose. Il regolamento ha previsto determinate regole riguardanti l’esportazione di sostanze chimiche vietate o soggette a rigorose restrizioni per l’impiego nell’Unione europea. Gli esportatori hanno l’obbligo di notificare l’esportazione delle sostanze chimiche soggette al regolamento n. 1078/2014/UE prima che possa avvenire l’esportazione. Inoltre, le sostanze chimiche di cui alla convenzione di Rotterdam e le sostanze chimiche vietate o soggette a rigorose restrizioni nell’Unione europea non possono essere esportate senza il consenso dei paesi importatori. Il regolamento mira a garantire che le disposizioni del regolamento relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze chimiche siano anche applicate a tutte le sostanze chimiche quando sono esportate dagli Stati membri verso altre parti partecipanti alla convenzione o verso altri paesi, salvo i casi in cui queste disposizioni siano in contrasto con eventuali esigenze specifiche delle parti o dei paesi.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here