Rischi e sorveglianza degli addetti alle attività lavorative in quota

Analizzando
la definizione fornita dal Titolo IV, D.Lgs. n. 81/2008, sembra possibile
affermare che la norma è fortemente orientata alla disciplina di azioni
strutturali, organizzative, informative e formative prevalentemente con
obiettivi di sicurezza tali da prevenire la caduta dall’alto. In questa logica,
è giustificato solo in parte l’inserimento del concetto “salute” nel Capo I,
Titolo IV, se non per accentuare il valore infortunistico senza considerare
le interferenze dovute alle condizioni di salute dei lavoratori addetti ad
attività in quota.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome