SGSSL, le ricadute positive dall’asseverazione dei sistemi

Per capire quanto l'asseverazione dei sistemi sia in grado di generare ricadute positive sui sistemi di gestione della sicurezza e salute del lavoro (SGSSL) è necessario ripercorrere la storia dell’introduzione nel nostro ordinamento giuridico del D.Lgs. n. 231/2001, in materia di responsabilità “amministrativa” delle società e degli enti in genere e, di conseguenza, fare un primo attendibile bilancio degli effetti che il provvedimento ha determinato sulla vita delle aziende. Indubbiamente, questo decreto è partito in sordina e, per la verità, solo nel corso degli ultimi anni il modus operandi di molte imprese è cambiato, in quanto la previsione di sanzioni pecuniarie e interdittive particolarmente pesanti legate alla commissione di numerosi reati presupposto, per altro contenuti in un “catalogo” in continua espansione, ha spinto l’alta direzione ad adottare specifici modelli organizzativi e di gestione (il cosiddetto Mog). In tema di asseverazione dei sistemi di gestione salute e sicurezza sul lavoro del tutto il Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni, l’igiene e l’ambiente di lavoro per la Provincia di Padova ha pubblicato un interessante documento interpretativo che viene riportato in calce all'articolo.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here