Sicurezza: come ridurre i rischi negli scavi archeologici

Articolo tratto da Ambiente&Sicurezza n. 11/2013
I sistemi di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro disciplinati dal D.Lgs. n. 81/2008, dalla legge n. 123/2007 e dal D.Lgs. n. 231/2001, hanno rappresentato uno schema organizzativo della sicurezza nelle attività produttive capace di sviluppare un processo virtuoso per le aziende tale garantire la gestione in sicurezza dei siti dove avvengono le attività attraverso il coinvolgimento di tutte le figure professionali che, ai diversi livelli, intervengono nella attività produttiva.
Questi sistemi trovano applicazione anche in riferimento alle attività connesse con la gestione dei beni culturali, in particolare, per le attività di scavo, durante le quali è di fondamentale importanza una perfetta organizzazione del cantiere, non solo per la delicatezza dell’attività relativa alla manipolazione dei reperti ai fini della loro conservazione e valorizzazione, ma, essenzialmente, per le implicazioni connesse con la fase investigativa e pericolosa legata alla gestione del sito, della sua messa in sicurezza e gestione dei reperti a protezione di coloro che vi operano.

Allegati

Articolo_sicurezza_AS_11_2013.pdf
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here