Definitive le misure urgenti su rifiuti, AIA e stabilimenti

Convertiti in legge, senza alcuna significativa modifica, i tre articoli del D.L. n. 92/2015, rispettivamente su rifiuti, autorizzazione integrata ambientale e stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale. Il passaggio di per sé non desterebbe attenzione se non fosse per il fatto che i tre articoli sono stati semplicemente trasferiti senza alcuna significativa modificazione nelle leggi di conversione di altri due decreti-legge, aventi tutt’altro oggetto (enti territoriali l’uno e organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria l’altro). Il rischio è che le nuove disposizioni – ove un giudice dovesse sollevare la questione di legittimità costituzionale – potrebbero essere dichiarate incostituzionali dalla Consulta anche soltanto per questo specifico motivo di natura procedurale (in aggiunta, peraltro, ai possibili vizi di carattere sostanziale).

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here