Ancoraggi, stop definitivo ai dispositivi non permanenti

La decisione di esecuzione (UE) 2015/2181 della Commissione del 24 novembre 2015, sulla pubblicazione con limitazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del riferimento alla norma EN 795:2012, mette uno stop definitivo alla applicazione controversa e contraddittoria della stessa e non permette più l’utilizzo di dispositivi di tipo “non permanente” qualora vengano lasciati sul luogo di lavoro indefinitamente senza essere rimossi. Per effetto, è fatta finalmente chiarezza sulla distinzione tra caratteristiche che debbono possedere i dispositivi “permanenti” e quelle dei “non permanenti”. Utile ripercorrere l’iter che ha portato all’emanazione della decisione 2015/2181, a partire dalla pubblicazione della norma UNI EN 795:2012, fonte originaria delle difficoltà applicative.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here