Banca dati prevenzione e protezione

Formazione inadeguata se il lavoratore non comprende l’italiano

Con la sentenza 16 aprile 2019, n. 16498, la Cassazione ha fornito alcuni nuovi interessanti orientamenti per quanto riguarda la presenza, sul posto di lavoro, di lavoratori stranieri che non parlano, o parlano male, l’italiano. Una pronuncia che si ispira al testo unico della sicurezza e all’accordo Stato-Regioni. Una pronuncia...

Nomina del preposto: una significativa sentenza della Cassazione sottolinea le responsabilità del datore

Un caso di incidente mortale consente di sottolineare un aspetto significativo. La sentenza n. 12390 della Cassazione penale del 20 marzo 2019 parla chiaro: questa figura non sostituisce mai il datore di lavoro nelle sue mansioni direttive, ma con quest’ultimo condivide oneri e responsabilità in materia di sicurezza e...

Delega di funzioni: come “passa” al responsabile dei lavori?

La disciplina deriva dall’art. 16 del D.Lgs. n. 81/2008. È opinione diffusa che l’incarico, conferito dal committente, debba necessariamente risolversi in un atto con precisi requisiti, sia formali sia sostanziali. È esatta questa soluzione e, in caso positivo, si può o si deve fare riferimento all’istituto generale indicato dal testo...

Rspp e compagni di scuola – La dura vita di un Rspp/Il racconto

«La questione delle responsabilità. Sbagli se credi che il Rspp non ne abbia»

Protezione dei dati sul Pc

La valutazione dei rischi riguarda anche la tutela della privacy secondo le indicazioni del Gdpr. Obiettivo? Garantire riservatezza mettendo in atto «misure tecniche e organizzative adeguate». Spesso occorre partire da semplici accorgimenti che tuttavia sono di grande efficacia. Vediamo quali

Iso 45001 e legislazione

L’adozione dei principi espressi nell’high level structure per la scrittura dello standard ha fatto segnare un marcato distacco rispetto a come la Bs Ohsas 18001 aveva affrontato i fondamenti su come costruire un sistema di gestione per una specifica organizzazione

La figura del Rspp: tutti gli aspetti del suo profilo

Consulente, coordinatore, formatore e co-responsabile del datore di lavoro. Quali sono i compiti e i limiti del responsabile del servizio di prevenzione e protezione? Dal “vecchio” D.Lgs. 626/1994 in poi il perimetro di questa figura si è via via sempre più delineato e il suo profilo, soprattutto grazie alla...

Consulenti responsabili? La parola alla Cassazione

Infortuni sul lavoro: il punto della sentenza n. 57937 del 21 dicembre 2018. Se i professionisti esterni, di regola, non sono destinatari di obblighi in materia di sicurezza né, quindi, titolari delle relative posizioni di garanzia ex lege, perché e quando possono essere chiamati a rispondere per la violazione...

Dpi per i raggi X: sbagliare costa caro

Si dividono in due macro-categorie: quelli per l’operatore e quelli per il paziente. Le due tipologie hanno caratteristiche e finalità differenti, per questo motivo è necessario conoscere i prodotti nel dettaglio, partendo dalle indicazioni dei provvedimenti in materia. Senza trascurare i contenuti fondamentali di Uni, Cei, Iss, Inail e...

Parapetti provvisori sul banco di prova

Aggiornata la Uni En 13374: 2019 per favorire una sua migliore applicazione. La norma divide questo tipo di dispositivo di protezione collettiva in tre classi (A, B, C) in base ai requisiti prestazionali che devono soddisfare e individua i carichi, statici e dinamici, da considerare. Specificato anche quando occorrono i test...

La sicurezza e l’importanza delle qualifiche

Il diritto penale del lavoro si caratterizza per essere ancorato a qualifiche professionali predeterminate, ciascuna delle quali corrisponde a un’area funzionale specificamente definita dalla legge. Ad esempio, quella di “dirigente” prevenzionistico dell’impresa o di “coordinatore” nel titolo IV del D.Lgs. n. 81/2008. Ma in che modo queste “attribuzioni” incidono...

Privacy valore inattaccabile? Non sempre…

Fin dove arriva il diritto del lavoratore e vedere difesa la riservatezza dei propri dati conservati dall’Inail e fin dove, al contrario, il datore ha facoltà di consultarli? Quando lo stato di salute viene utilizzato da un soggetto per conseguire un determinato risultato nei confronti di un altro soggetto,...

Cerca nella Banca Dati
Filtra per categoria:

I contenuti della Banca Dati di Ambiente&Sicurezza sono riservati agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere ai contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.

Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione della banca dati e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a

css.php