Il D.Lgs. n. 105/2015 in materia di rischi di incidenti rilevanti

Il D.Lgs. 105/2015 «Attuazione della direttiva 2012/18/UE relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose», già a partire dalle finalità di «prevenire incidenti rilevanti connessi a determinate sostanze pericolose e a limitarne le conseguenze per la salute umana e l’ambiente» si colloca in un punto di confine, anzi di congiunzione, tra la normativa in materia di tutela della sicurezza e igiene sul lavoro (D.Lgs. n. 81/2008) e quella in materia di tutela dell’ambiente (D.Lgs. n. 152/2006). Interessante, quindi, analizzare la “struttura” della norma, anche per capire come si ponga in termini di continuità rispetto alla disciplina precedente di cui al D.Lgs. n. 334/1999.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here