La classificazione dei rifiuti tra stato dell’arte e novità

Il tema ha fatto registrare solo di recente un allineamento alle indicazioni europee, dopo anni di interventi disorganici. Ultimo in ordine di tempo, il D.Lgs. n. 116/2020, nella prospettiva di dare una ulteriore spinta di unificazione al settore (strategico in quanto posto alla base della successiva corretta gestione dei rifiuti), ha previsto l’approvazione – con decreto del ministero della Transizione ecologica – di linee guida da parte del Snpa destinate a costituire riferimento tecnico vincolante per le procedure di classificazione dei rifiuti. È in attuazione di questa previsione che, con decreto direttoriale n. 47/2021, il Mite ha approvato le linee guida sulla classificazione dei rifiuti di cui alla delibera del consiglio Snpa n. 105/2021 (integrate da un ulteriore paragrafo in tema di trattamento dei rifiuti urbani indifferenziati) LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome