Tutti gli aspetti significativi del decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146 e della legge di conversione 17 dicembre 2021, n. 215

Le nuove modifiche al Tu sicurezza.

Dopo quasi un quindicennio dall’entrata in vigore si può dire che, ormai, il cosiddetto testo unico della salute e della sicurezza sul lavoro (D.Lgs. n. 81/2008) ha raggiunto la sua “maggiore età”.

Le nuove modifiche al Tu sicurezza: l'intervento del legislatore

Con il decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146 convertito con la legge 17 dicembre 2021, n. 215 sono state apportate significative modifiche a vari aspetti della prevenzione e della sicurezza del lavoro. Se sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza leggi il dettagliato commento di Mario Gallo, docente di "Diritto del lavoro" all'università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale. Se non sei abbonato, scarica l'articolo cliccando sui pulsanti qui sotto.

Scarica gratis l'Approfondimento del mese

 

Le nuove modifiche al Tu sicurezza: resta ancora da fare

Sono diversi i profili che, per un fatto puramente genetico, il D.Lgs. n. 81/2008 non disciplina compiutamente o in modo aderente rispetto ai nuovi modelli organizzativi del lavoro - si pensi, ad esempio, all' industria 4.0, allo smart working, all'attività dei rider, al lavoro all’estero eccetera - ma non c’è dubbio che il testo unico, in sé, malgrado alcune criticità di fondo, nel complesso ha prodotto fin ora risultati giudicabili complessivamente positivi sul piano della prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali.

Scarica gratis l'Approfondimento del mese

Le nuove modifiche al Tu sicurezza: una svolta necessaria

Di conseguenza, da tempo e da più parti è stata invocata una miniriforma della disciplina, basata su un intervento di tipo strutturale e sul confronto istituzionale, tenuto altresì conto che la materia della sicurezza sul lavoro è a competenza ripartita tra lo Stato e le Regioni (art. 117 della Costituzione). Tuttavia, governo e parlamento hanno preferito seguire una strada che appare diversa.

Scarica gratis l'Approfondimento del mese

Infatti, con il decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146, recante «Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili», subito ribattezzato decreto “fisco e lavoro”, è stato introdotto un primo pacchetto di modifiche al D.Lgs. n. 81/2008, con il quale è stato operato un giro di vite su ispezioni e sospensione dell’attività.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome