Safety Week al via: Milano capitale della prevenzione

Incontri e dibattiti dal 26 al 30 aprile

Safety Week al via.

Si svolgerà a Milano, dal 26 al 30 aprile 2022, la prima edizione della Safety Week: quattro giorni interamente dedicati alla cultura della sicurezza a 360 gradi con un ricco programma di incontri e convegni.

Safety Week al via: gli organizzatori

Organizzata dal Comune di Milano e dalla Città Metropolitana, in collaborazione con gli istituti di formazione Esem–Cpt e Carlo Bazzi, la manifestazione spazierà fra diverse tematiche: promozione della cultura della sicurezza, salute del pianeta, la rigenerazione urbana, la sicurezza nei luoghi di lavoro, inclusività urbana metropolitana e visione olimpica e paraolimpica di Milano-Cortina 2026.

Ambiente&Sicurezza è uno strumento di lavoro: abbonati!

Safety Week al via: i contenuti

La settimana si snoderà tra Palazzo Marino e Palazzo Isimbardi – rispettivamente sede del Comune di Milano e della Città Metropolitana – cui si affiancheranno le sedi degli altri enti organizzatori. Qui si confronteranno rappresentanti delle istituzioni, della politica e della scuola, così come scienziati, sindacati, associazioni imprenditoriali, realtà del terzo settore e professionisti. Safety Week è sostenuta anche da Assimpredil Ance e Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil.

Safety Week al via: la parola alla consigliera Beatrice Uguccioni

«L’idea – spiega Beatrice Uguccioni (nella foto), consigliera comunale e consigliera delegata alla mobilità e infrastrutture di Città Metropolitana e promotrice dell’iniziativa – è nata da un’esigenza di divulgazione culturale e tecnica della sicurezza, analizzandola però sotto differenti punti di vista: come innovazione, prevenzione, salute, cambiamento climatico, inclusività, rigenerazione urbana che non significa solo cambiare l’aspetto delle città ma soprattutto dotarle di nuovi servizi. Troppo spesso la sicurezza viene associata solo all’ordine pubblico, quindi alla gestione degli atti delinquenziali, quando invece è un concetto che abbraccia un universo molto più ampio».

Conosci la Banca Dati di Ambiente&Sicurezza? Clicca qui

Safety Week: sicurezza e lavoro

Inevitabile, tuttavia, che alla parola sicurezza si associ in automatico il tema del lavoro e, soprattutto, la triste piaga degli infortuni che in alcuni settori di attività non accennano a diminuire, ma sono anzi aumentati. In primis, nel mondo dell’edilizia. Secondo Inail, l'inizio del 2022 conferma le costruzioni come il comparto più colpito dagli incidenti. Da gennaio a novembre 2021 sono stati 4.203 gli incidenti sul lavoro denunciati in Lombardia, in crescita rispetto ai 3.495 registrati nello stesso periodo del 2020 quando il lavoro è stato minore a causa dei periodi di lockdown.

Safety Week: il coinvolgimento delle scuole edili

«Abbiamo coinvolto le scuole edili – continua Beatrice Uguccioni – proprio per mettere l’accento sull’importanza della cultura della sicurezza e della formazione per acquisire la conoscenza degli strumenti che permettono svolgere il lavoro in maniera protetta. Una consapevolezza che non deve riguardare però solo gli studenti, ma anche i datori di lavoro, quindi le imprese e le associazioni di categoria, che hanno il dovere di impegnarsi al fine di poter applicare nei fatti tutte le regole di sicurezza».

Safety Week: il calendario

Ad aprire e chiudere la Safety Week milanese saranno temi importanti riguardanti la salvaguardia del pianeta Terra e non solo. Lo sguardo, infatti, si estenderà all’universo, trattato attraverso interventi di esponenti di prestigio nel mondo della climatologia, dell’astrofisica, dell’astronomia, della scienza.

Fiore all’occhiello della manifestazione, il contributo dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) che attuerà un confronto tra cambiamenti climatici e fenomeni pandemici e presenterà in anteprima nuove tecnologie, soluzioni e iniziative a servizio della salute pubblica.

Nei giorni successivi si parlerà di rigenerazione urbana e dei modelli virtuosi nel territorio milanese e si discuterà di benessere ambientale, inclusione, partecipazione sociale ed equità con una prospettiva sulle Olimpiadi del 2026.  Il 28 aprile, in occasione del Workers’ Memorial Day e della celebrazione dei 150 anni dell’istituto Carlo Bazzi, fondatonel 1872 come Scuola dei capomastri e divenuto Istituto Tecnico Tecnologico Cat (Costruzione Ambiente Territorio). L’istituto organizzerà anche la visita al proprio Museo della Sicurezza, nato dal lascito della mostra “Senza pericolo” organizzata nel 2013 alla Triennale di Milano durante la presidenza di Claudio De Albertis.

Conosci la Banca Dati di Ambiente&Sicurezza? Clicca qui

Alla sede di Esem-Cpt andrà di scena il Cantiere 4.0 Virtual Building Site e verrà dato spazio all’innovazione e alle tecnologie più avanzate per la formazione del futuro. Verrà presentato il progetto BeeSafetySharing e una rassegna di accessori di ultima generazione, gamification e dimostrazioni pratiche di sofisticati simulatori delle operazioni di terra e in quota.

La settimana si chiuderà sabato 30 aprile, con una festa per i piccoli, che impareranno a conoscere, giocando in cantiere, l’importanza della sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome