Campi elettromagnetici : nuovi standard europei sull’esposizione dei lavoratori

Con l’entrata in vigore della legge di delegazione europea 2014 (legge 9 luglio 2015, n. 114) è scattato il conto alla rovescia per il recepimento, entro il 1° luglio 2016, della direttiva 2013/35/Ue («Disposizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici»), che abroga la direttiva 2004/40 Ce. è quanto prevede l’articolo 16 della legge n. 114/2015, che delega il Governo a introdurre, «ove necessario e in linea con i presupposti della direttiva 2013/35/Ue, misure di protezione dei lavoratori per i Livelli d’azione (La) e per i Valori limite di esposizione (Vle) più rigorose rispetto alle norme minime previste dalla direttiva medesima».

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Abbonati

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza e hai già effettuato l’accesso al sito?
Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

Sei abbonato ad Ambiente&Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti della banca dati riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here