Mud 2020: i chiarimenti del ministero dell’Ambiente

MUD 2020
Il dicastero ha pubblicato una nota proprio sito web in merito al modello da presentare entro il 30 aprile

Mud 2020: ci sono novità?

Il modello di dichiarazione ambientale per il 2019 era stato pubblicato nel decreto del presidente del Consiglio dei ministri 24 dicembre 2018 (in S.O. n. 8 alla Gazzetta Ufficiale del 22 febbraio 2019, n. 45).

Con una nota pubblicata sul proprio sito web, il ministero dell'Ambiente, della tutela del territorio e del mare ha reso noto che «il modello di dichiarazione ambientale, allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 24 dicembre 2018, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 8 alla Gazzetta ufficiale - serie generale - n. 45 del 22 febbraio 2019, è confermato e sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro il 30 aprile 2020, con riferimento all’anno 2019. Rimangono immutate le informazioni da comunicare, le modalità per la trasmissione, nonché le istruzioni per la compilazione del modello.

Informazioni aggiuntive alle istruzioni riportate in allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri sono rese disponibili sui siti:

  • http://www.mise.gov.it;
  • http://www.isprambiente.gov.it;
  • http://www.unioncamere.gov.it;
  • http://www.infocamere.it;
  • http://www.ecocerved.it».

Abbonati ad Ambiente&Sicurezza! Clicca qui!

La struttura del Mud

Il D.P.C.M. 24 dicembre 2018 è composto da un solo articolo e quattro allegati. In particolare, nel primo sono dettagliate le istruzioni per la compilazione del modello, a sua volta suddivise tra:

  • soggetti obbligati;
  • struttura;
  • presentazione;
  • comunicazione rifiuti semplificata;
  • sezione anagrafica;
  • comunicazione rifiuti;
  • comunicazione veicoli fuori uso;
  • comunicazione imballaggi;
  • comunicazione rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • comunicazione rifiuti urbani e assimilati e raccolti in convenzione;
  • comunicazione produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Nei successivi due allegati è riportata la modulistica da compilare, mentre l'ultimo riporta le indicazioni per la presentazione telematica del Mud.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome