Terre e rocce da scavo: la stabilizzazione può essere una “normale pratica industriale”?

Nulla osta all’apertura del confronto, caso per caso, con l’autorità competente con cui concordare l’iter amministrativo eventualmente più opportuno

La tecnica della stabilizzazione a calce o a cemento è da sempre utilizzata in ambito progettuale/cantieristico e consiste nella miscelazione del terreno con leganti (calce e/o cemento, appunto) in modo da modificarne le caratteristiche di lavorabilità e di resistenza meccanica.

Registrati

Registrati per accedere ai contenuti riservati

Registrati qui!

Sei già registrato? Accedi per sbloccare i contenuti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome