Responsabilità amministrativa e sicurezza: gli orientamenti giurisprudenziali

In omaggio un fascicolo sfogliabile a cura di AFI e Certiquality

La progressiva estensione del campo di applicazione della normativa sulla responsabilità amministrativa delle imprese, dai reati contro la pubblica amministrazione ai reati in materia di sicurezza sul lavoro e contro l’ambiente, è motivo di grande attenzione. Negli anni, l’evoluzione della giurisprudenza, in applicazione del D.Lgs. n. 231/2001, ha permesso di consolidare alcuni principi in merito all’imputazione delle responsabilità in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, arrivando, più recentemente, anche a prevedere che gli obblighi inerenti alla prevenzione degli infortuni possano gravare indistintamente su tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione di un’impresa. Chi occupa oggi posizioni di responsabilità all’interno delle imprese non può, quindi, prescindere dalla conoscenza del mutato contesto legislativo che è originato con l’emanazione del D.Lgs. n. 231/2001.

Il  fascicolo riprende il contenuto del capitolo 8 del Volume X delle Buone Pratiche di Fabbricazione – Linee Guida AFI, nel quale sono state analizzate e commentate alcune delle più significative sentenze in materia di responsabilità di impresa ex D.Lgs. 231/2001 e sicurezza sul lavoro. Il documento si inserisce in una serie di pubblicazioni che Certiquality e AFI hanno promosso negli anni sui temi della qualità, dell’ambiente e della sicurezza e, come i precedenti, si prefigge l’obiettivo di supportare nelle loro decisioni i dirigenti e i responsabili delle imprese del settore chimico-farmaceutico.

Per leggere e per scaricare gratuitamente il fascicolo CLICCA QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here