Traffico illecito di rifiuti: il peso del profitto ingiusto

Quando la legittima aspirazione al guadagno di un imprenditore, mediante l’aumento dei ricavi o la diminuzione dei costi, può diventare dolo specifico di ingiusto profitto nel reato di attività organizzate commesso da imprenditori?

Il reato di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti (per brevità “traffico illecito”), ora previsto e punito dall’art.

Registrati

Registrati per accedere ai contenuti riservati

Registrati qui!

Sei già registrato? Accedi per sbloccare i contenuti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome